Medidata Logo Medidata Logo
Medidata Logo

28.04.2021

Facile, economica e standardizzata: la dichiarazione dei bisogni elettronica

Le dichiarazione dei bisogni possono essere inviate nella Rete MediData in maniera semplice e sicura. Grazie all’interfaccia standardizzata careCredit4.5 del Forum Datenaustausch, il servizio è particolarmente conveniente e ampiamente utilizzabile.

La digitalizzazione della sanità è importante, a maggior ragione, nelle circostanze in cui occorre spostare grandi quantitativi di scartoffie per posta, fax o PDF. Ad esempio, nel caso delle richieste di garanzia e delle valutazioni dei bisogni: ogni anno ve ne sono qualcosa come 3 milioni e, se venissero stampate, creerebbero annualmente all’incirca 300 tonnellate di carta.[1] 

A prescindere dall’ambiente, anche i fornitori delle prestazioni e i pazienti beneficiano della comunicazione elettronica: medici, servizi di cura, ospedali ecc. evadono il lavoro amministrativo in modo molto più efficiente, i documenti sono più semplici da rintracciare e i pazienti sono grati per i trattamenti più veloci e precisi resi possibili dalla comunicazione impeccabile.

La dichiarazione dei bisogni

Richiesta di garanzia e dichiarazione dei bisogni sono affini. Ma mentre la richiesta di garanzia ha a che fare con gli interventi e le terapie dei fornitori delle prestazioni, la valutazione del bisogno si riferisce alle prestazioni di cura: quando un medico prescrive determinate prestazioni di cura, la struttura corrispondente (Spitex, casa per anziani, casa di cura) comunica all’assicurazione malattia il bisogno concreto per l’attuazione della cura e si fa confermare dall’assicurazione l’assunzione dei costi. 

La dichiarazione dei bisogni elettronica

Se i fornitori di prestazioni possono inviare le valutazioni dei bisogni con modalità elettroniche, non solo per loro si riduce il lavoro manuale, ma ricevono anche più rapidamente i riscontri degli assuntori dei costi. 

A ciò si aggiunge il fatto che la trasmissione interamente elettronica è meno soggetta a errori rispetto a quella manuale. Se le valutazioni dei bisogni sono trasmesse in formato cartaceo o file PDF, l’assuntore dei costi che le riceve deve infatti riportare tutti i dati nel proprio sistema e successivamente lo stesso accade per la risposta alla valutazione del bisogno. A fronte di tali fratture dell’interfaccia può succedere che qualche piccolo dettaglio venga tralasciato o sia trascritto erronamente. 

La dichiarazione dei bisogni elettronica annulla tale rischio di errori. 

La dichiarazione dei bisogni di MediData

La dichiarazione dei bisogni è ora disponibile, quale novità, nella Rete MediData. Essa si basa sul noto standard XML careCredit4.5 del Forum Datenaustausch.

Per il fornitore delle prestazioni, la dichiarazione dei bisogni elettronica della Rete MediData rappresenta una soluzione semplice ed economica: l’invio di una valutazione del bisogno costa infatti soltanto 25 centesimi.

La dichiarazione dei bisogni elettronica è disponibile per tutti gli abbonati della Rete MediData.

La scheda prodotto della Dichiarazione dei bisogni qui.

[1] 3 milioni di valutazioni su 2 fogli A4 da 80 g

MediData lancia il portale del paziente

03.04.2022 – Più semplice, sicuro e migliore: con il portale del paziente i fornitori delle prestazioni compiono un ulteriore passo avanti sulla via della digitalizzazione e adempiono al recapito obbligatorio delle copie delle fatture e delle fatture Terzo Garante ai pazienti in maniera efficiente e conforme alle normative sulla protezione dei dati.

Leggere di più

Spedizione delle fatture in formato elettronico

31.03.2022 – 4 punti da tener presenti riguardo alla spedizione delle fatture in formato elettronico. Le mostriamo come può venire a capo di questa situazione in modo semplice e sicuro.

Leggere di più

Copie delle fatture per i pazienti

11.03.2022 – MediData ha da offrirle una soluzione semplice ed efficiente per il recapito obbligatorio delle copie delle fatture ai pazienti.

Leggere di più

MediData patient portal

10.03.2022 – Learn more about the MediData patient portal and the protection of your data.

Leggere di più

MediData portale pazienti

10.03.2022 – Per saperne di più sul portale dei pazienti MediData e sulla sicurezza dei vostri dati.

Leggere di più

Abschied und Neuanfang

17.11.2021 – Jetzt ist es wirklich so weit. Nach mehr als 26 Jahren MediData beginnt für Peter Bloch ein neuer Lebensabschnitt. Er tritt ab – und seinen wohlverdienten Ruhestand an. Seine vielschichtigen Aufgaben gibt er nun an Senthuran Kandasamy weiter. Wer geht und wer kommt? Was hat sich Peter Bloch vorgenommen? Welche Spezialgebiete liegen Senthu Kandasamy ganz besonders? In diesem Portrait erfahren Sie all das und noch viel mehr.

Leggere di più

MediData protegge i dati sanitari sensibili – con Nevis

28.09.2021 – Proteggere la nuova Rete MediData in modo che solo le persone autorizzate potessero accedere ai dati sensibili è stata una delle sfide più impegnative del progetto.

Leggere di più

Geduld, viel Geduld

11.08.2021 – Vier lange Lehrjahre Lehre hat Francesco nun hinter sich. Aber die Mühe hat sich gelohnt: Der grossartige Schnitt von 5.2 kann sich wirklich sehen lassen!

Leggere di più

Il campione del digitale tra gli studi di fisioterapia

22.07.2021 – PlenaVita a Bülach aspira a essere lo studio di fisioterapia più moderno della Svizzera. E questo cosa c’entra con MediData? C’entra moltissimo! Maggiori informazioni in questo articolo.

Leggere di più

Intervista a Donato Florio, Adcubum AG, S. Gallo

16.06.2021 – Adcubum AG, società fornitrice di software, è il partner affidabile di numerosissimi assicuratori malattia.

Leggere di più

Intervista con Lena Fischer, Gurtenfestival AG

21.05.2021 –

Leggere di più

Bernhard Joos – unser neuer Leiter Informatik

12.05.2021 –

Leggere di più